QEEBOO: IL DOLCE STIL NOVO

Nel ‘300 un piccolo gruppo di giovani poeti fiorentini (Guido Cavalcanti, Guido Guinizzelli, Lapo Gianni, Dante Alighieri, Cino da Pistoia) furono i primi a fermare il Medioevo, con le sue teologie rigide e ormai inutili, per parlare di Amore, delle Donne (forse mai esistite, come la Laura del Petrarca), della loro diversità dai bizantini; testimoni di una generazione senza un destino preciso. Inventando le Donne e inventarono anche gli Uomini Nuovi.

Il Padre Dante coniò per loro questo nome magico, che cambiò non soltanto la poesia ma la storia del mondo…Infatti tutte le cose grandi cominciano sempre da quelle piccole, apparentemente inutili e superflue; da un titolo e a volte dal caso.

Il Dolce Stil Novo del Design è costituito da una matrice figurativa, narrativa, del tutto diversa dal design dei grandi mercati, ma forse più invasivo di quello perché portatore di una nuova sensibilità femminile e maschile: meno testosterone, più ironia, più semplicità. Un Design innocente e quindi più coraggioso…

– Andrea Branzi